News


Primavera tempo di cambiamenti
10/05/2014

Con l'avvento della primavera cambiano le nostre abitutini giornaliere, le giornate si fanno più lunghe, nasce la voglia di passare più tempo all'aria aperta.  Anche i nostri amici a quattro zampe modificano i loro comportamenti; per esempio in questa stagione  vanno in calore, si accoppiano, partoriscono. Se non volete gravidanze indesiderate questo è il momento di prendere una decisione che è quella di bloccare il ciclo mediante la somministrazione di ormoni (alla lunga poco raccomandabile) o la sterilizzazione definitiva.
Le esposizioni frequenti all'esterno favoriscono la infestazione da parassiti interni come le ascaridiosi, le teniasi, la leishmaniosi, ecc., o parassiti esterni come le pulci, le zecche i flebotomi, i pidocchi, le zanzare, ecc. Quindi sarà opportuno programmare una visitina presso il vostro vet di fiducia per provvedere alla sveminazione semestrale o la vaccinazione annuale nel caso fosse in scadenza.
Questa è la stagione della  muta, cioè del ricambio del pelo. Gli animali mettono il mantello più leggero. Ciò comporta la caduta inesorabile del pelo dovunque esso si trovi. In casa il pelo tende ad accumularsi soprattutto nei cuscini, nei divani, tappeti, tende, ecc. Non esistono medicine che arrestino questo processo di ricambio fisiologico del pelo. Quello che si può fare per attenuare il disagio per chi tiene in casa l'animale è di spazzolarlo quotidianamente con delle spazzole o pettini adatti al tipo di pelo, lavarlo almeno una volta al mese con shampoo specifici per animali, non molto aggressivi o odorosi, e tolettarlo quando necessario. Anche questa operazione dipende dal tipo di pelo. Alcune razze di cani dotati di mantelli particolari richiedono cure ed attenzioni extra. Alcuni proprietari di cani a pelo lungo preferiscono tosarlo, cioè accorciarlo nel senso della sua lunghezza, mentre altri lo affidano alle cure di personale esperto (tolettatori) per spazzolarlo, e per togliere i nodi e i peli caduchi. Per i cani a pelo corto o cortissimo esistono delle spazzole dette rastrelli che hanno la funzione di togliere il pelo morto che conferisce al mantello un aspetto non brillante ma opaco.

 Gennaro Calogero

23-12-2014